E’ il Vietnam “la prossima Cina”?
La Intel Corporation, primo produttore mondiale di microchip per i computer, ha annunciato un piano d’investimento di 1 miliardo di dollari per un nuovo impianto in Vietnam.
Tale piano è in linea con l’opinione comune di banche d’investimento secondo cui aumenterà il flusso di denaro nel Vietnam.
Brian Krzanich, vice presidente della Intel, venerdì scorso ha affermato che l’impianto, completato nel 2009,  occuperà fino a 46.000 metri quadri e darà lavoro fino a 4.000 persone. Tale impianto sarà localizzato in una zona industriale alla periferia di Ho Chi Minh.
L’Intel, il cui quartiere generale è situato in California, avevo annunciato il piano a Febbraio, consistente inizialmente però in un investimento di soli 300 milioni di dollari.
L’annuncio della Intel cade nella stessa settimana in cui la World Trade Organization ha votato per l’accettazione del Vietnam a diventarne membro, e una settimana prima che Hanoi sia stata scelta per ospitare l’Asia Pacific Economic Cooperation Summit.

Annunci